La “quarta navata”

La “quarta navata”. È suggestiva la definizione per descrivere il nascituro Museo del Duomo: la bellezza dei contenuti di Fede della Cattedrale che vanno oltre le tre navate della chiesa per ampliarsi fuori e completarsi nell’adiacente struttura del Museo, che sta venendo alla luce nei locali sotto il porticato di via Maestri Comacini.

Lunedì 27 maggio, nell’ambito del percorso “Memoria Cathedralis”, appuntamento ormai tradizionale nel mese di maggio, nei giorni che precedono e seguono il giorno 13, data nella quale oltre 700 anni fa venne consacrato l’altare del Duomo, verrà presentato lo stato dei lavori del Museo della Cattedrale.

L’appuntamento è in Duomo, alle ore 19.00. Dopo il saluto dell’arciprete, monsignor Flavio Feroldi, sarà don Andrea Straffi, direttore dell’Ufficio diocesano Arte Sacra, a illustrare la “Rete museale della Diocesi di Como”. A seguire il professor Alberto Rovi, conservatore del Museo del Duomo, aggiornerà sullo stato dei lavori e sull’assetto previsto per il Museo, con un intervento da titolo “La Quarta Navata”.

L’incontro è aperto a tutti.